Incisive Talents

Laura Swink: “Voglio catturare la luce per esprimere le mie emozioni”

INCISIVEBRAIN_Laura Swink interview_ENGLISH VERSION

Quante volte osservando un quadro avete provato quel l’indescrivibile sentimento di stupore, coinvolgimento, empatia che vi ha fatto esclamare “E’ bellissimo!”? E’ ciò che mi è capitato imbattendomi sul sito di Laura Swink, un’artista camaleontica e complessa che vive a Chardon, 25 miglia a sudest di Cleveland.

Laura Swink

Nata a Lakewood 44 anni fa, fin da bambina mostra forti doti artistiche e creative, usando persino le pareti di casa per i suoi disegni. Si iscrive al Baldwin-Wallace College, dove oltre al corso di Musica presso il conservatorio segue contestualmente un corso di Business.

Già da questa scelta emerge l’anima complessa di Laura che cerca ancora la sua strada finchè, iscrivendosi al corso di graphic design scopre la consapevolezza della passione/ossessione, come lei la definisce, per la pittura. Sceglie infatti di laurearsi in graphic design fugando ogni dubbio: la pittura sarebbe stata la sua strada.

“Tendo a gravitare attorno a tutto ciò che costituisce una forma d’arte; c’è qualcosa di magico nella creazione e nell’espressione tramite la pittura che esercita su di me un fascino irresistibile” afferma Laura, mostrandomi alcuni dei suoi lavori. “Credo nel progetto di ogni artista come atto creativo e momento magico in cui idee, tecniche ed emozioni sono mixate in una perfetta sinergia. Una vera e propria finestra sull’anima dell’artista. La pianificazione della propria attività è importante, soprattutto se non si dispone di uno studio molto spazioso, come nel mio caso. Tuttavia talvolta sembra che accada qualcosa di magico, come nel caso di «Synergy» ”.

Synergy – Laura Swink

“Synergy” è il quadro di Laura che ha scatenato in me un coinvolgimento e uno stupore indescrivibili, grazie ad un’esplosione di forme disposte su più livelli resa ancor più potente da colori vividi e un sapiente uso della tecnica per creare punti luce.

Nei suoi quadri Laura combina impressionismo e astrattismo, utilizza colori ad olio per la loro brillantezza e matericità. Perfetto esempio di questo mix di tecniche è “Fade into Light”, recentemente acquistato da un collezionista di Seattle.

Fade into light – Laura Swink

Talvolta sperimenta anche la combinazione di olii e acrilici, come nel caso di “Wild Sun” esposto lo scorso mese ed entrato a far parte della collezione di un altro appassionato collezionista.

“L’acquisto di «Wild Sun» mi ha fatto riflettere sul fatto che dopo la vendita di una propria opera si prova uno strano sentimento di gioia, in quanto l’acquisto testimonia il riconoscimento del valore artistico del quadro, e di leggera malinconia per aver “perso” una piccola parte di sé, che però ha trovato qualcuno che l’amerà allo stesso modo”, prosegue sorridendo.

Laura trae ispirazione dalle emozioni e dalle situazioni della vita quotidiana, cercando di fermare più velocemente possibile queste emozioni attraverso la potenza evocativa delle pennellate e la forza dirompente del colore. Sebbene ami molto i paesaggi di campagna, la vera e propria fonte di ispirazione è la luce, di cui cerca di catturarne e coglierne l’essenza in tutti i suoi quadri.

Wilde Sun - Laura Swink

I suoi artisti preferiti sono gli impressionisti, da Monet a Renoir, di cui è evidente l’influenza; Van Gogh, per l’incisività delle pennellate, Ray Turner per i soggetti astratti e il suo modo di trasporre sulla tela la luce e il colore.

Come potete notare, i suoi quadri hanno dei nomi molto suggestivi, e ciò è dovuto alla sua convinzione, da me condivisa, che dare un titolo ad ogni opera significhi aggiungere una dimensione in più al processo mentale di creazione artistica. Il titolo consente inoltre, secondo Laura, di utilizzare il canale della comunicazione verbale per supportare il canale visivo che risulta essere quello maggiormente utilizzato per la fruizione di pere d’arte. “La maggior parte degli artisti è molto emotiva e fa convergere o condivide le proprie emozioni attraverso le proprie opere, nel mio caso la tela e i colori. Questo processo di trasferimento e condivisione di emozioni personali è un processo affascinante e misterioso, che non utilizza le parole ma altri strumenti altrettanto efficaci”.

Attualmente non è possibile ammirare in Italia dal vivo le opere di Laura, a meno che non si faccia una gita a Cleveland e dintorni. Tuttavia è possibile conoscere altre sue opere visitando il sito http://fineartamerica.com/profiles/laura-swink.html o il suo blog http://lauraswinkfineart.blogspot.com/

Oltre alla passione per la pittura, che da circa 15 anni è la sua professione, Laura realizza degli splendidi gioielli, molto design, ognuno dei quali è un pezzo unico. “La realizzazione di varie tipologie di monili (collane, braccialetti etc) è un’attività molto rilassante per me, oltre che divertente, in quanto le fasi della ricerca e dell’abbinamento dei materiali mi permette di mettere alla prova in ogni momento la mia creatività.

Seashell by Laura Swink

Con l’obiettivo di creare pezzi estremamente originali ho iniziato da qualche tempo a costruire da me alcune parti del monile…Non c’è niente di peggio che indossare qualcosa che pensi sia un pezzo unico e che invece è posseduto da almeno altre 10 persone!” .

Ai lettori di incisive Brain Laura regala una piccola anticipazione e una promessa: attualmente sta lavorando a un quadro che per lei costituisce una grande sfida: l’introduzione, nel suo stile astratto, di elementi figurativi legati ai temi della civiltà. Non appena avrà terminato, il primo scatto sarà per noi!

Grazie mille Laura!

Francesco Fratiglioni: “Pensieri e natura nelle mie fotografie”

Oggi sono a Ciciano (SI) in compagnia di Francesco Fratiglioni, giovane fotografo toscano che inizia a occuparsi di fotografia nel 2001 come autodidatta, mosso dalla grande passione per i viaggi, la natura e la forza narrativa che le immagini possiedono.

Francesco Fratiglioni
“La macchina fotografica mi consente di creare immagini che rispecchiano il mio pensiero attraverso un’attenta ricerca della luce perfetta; fotografia vuol dire scrivere con la luce . Forse il mio rapporto poco amichevole con la scrittura vera e propria ha fatto emergere in me questo bisogno di esprimermi attraverso le immagini” afferma Francesco sorridendo e mostrandomi alcuni suoi lavori che lasciano davvero senza fiato.

Sembra di essere davvero lì, partecipe di quei paesaggi sterminati e incontaminati, per la nitidezza, la forza dei colori, i dettagli inconsueti e i contrasti tra gli elementi: le immagini sono potenti, evocative, riescono a raccontare storie e accendono la nostra immaginazione.

Immagine paesaggio dal reportage "Quattro giorni nella terra degli Highlanders"

Ma la natura suggestiva dei reportage di National Geographic, che Francesco confessa di leggerlo sempre con avidità, non è il suo unico amore: è un grande appassionato di motori e gare di rally, che segue da quando era bambino.

“Fotografare questo tipo di manifestazioni significa misurarsi costantemente con velocità, adrenalina, istanti irripetibili. Ecco perché è necessario, oltre alla passione, un duro lavoro di preparazione e studio oltre che un’attrezzatura adeguata”. Questa passione lo porta a numerose collaborazioni con agenzie fotografiche sportive tra il 2008 e il 2010, anno in cui ricomincia a focalizzare i suoi lavori su natura e paesaggi.

trebbiatura delle castagne

Il suo ultimo lavoro è un emozionante reportage del suo ultimo viaggio in Scozia “Quattro giorni nella terra degli Highlanders”, visibile sul sito

www.francescofratiglioni.it. Nella sezione Foto troverete una selezione di immagini tratte dal reportage e nella sezione blog il diario di viaggio. Inoltre potete seguire Francesco Fratiglioni sulla sua pagina facebook “Francesco Fratiglioni – Photographer”, costantemente aggiornata con i suoi ultimi lavori. Il risultato di questo reportage è un suggestivo diario di viaggio, e ogni parola sarebbe superflua per raccontarlo, rischierei solo di spezzarne l’incantesimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...